La Carta del Rischio Cardiovascolare

Ferrara Città della prevenzione. Dalle parole ai fatti. Al via la prima fase del progetto.

Mercoledì 20 aprile ha preso ufficialmente il via la prima fase del progetto di Ateneo “Ferrara Città della Prevenzione”.  Indubbiamente, la prevenzione è uno dei grandi temi su cui la società è chiamata a mettersi alla prova e, in questo senso, l’Università di Ferrara si sente parte in causa e attore fortemente coinvolto.

carta rischioIl primo step del programma consiste nell’offrire al personale tecnico amministrativo dell’Università di Ferrara “La Carta del Rischio Cardiovascolare”. Tra i primi a sperimentarla il Rettore Giorgio Zauli ed i componenti del Senato Accademico.

Grazie a questa Carta è possibile calcolare in un individuo asintomatico, il rischio di sviluppare una malattia cardiovascolare nei 10 anni futuri.

Obiettivo della carta è mettere in evidenza possibili problematiche di cui, al momento, non si ha coscienza. Una carta del rischio positiva conferma che stiamo conducendo uno stile di vita funzionale per il cuore. Naturalmente se, nel corso dell’indagine, qualcuno risulterà “ad alto rischio”, l’unità di cardiologia è a disposizione per suggerimenti o indagini più approfondite.

Si tratta di un esame della durata di circa dieci minuti che si svolge nel Centro della Prevenzione e Salute situato a Palazzo Turchi di Bagno, (Nel centro storico di Ferrara, in c.so Ercole I d’Este, 32, di fronte al Palazzo dei Diamanti).

VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=eJ_qzjA7nCc

Supporto alla didattica in presenza per gli studenti

Supporto alla didattica on-line per l’offerta post-Laurea

   Università degli Studi di Ferrara
   Direttore: Prof. Livio Zerbini
Via Scienze 27/B, 44121 Ferrara
Info: sea@unife.it
Seguici
Twitter Facebook YouTube