La medicina di genere e il progetto Unife a Bruxelles

La medicina di genere, della cui proposta di legge è prima firmataria la deputata Pd Paola Boldrini, e il progetto pilota 'Genere orientato' per le Università italiane,  sono approdate a Bruxelles.

Il progetto pilota ha visto da subito il coinvolgimento di Unife. Il modello italiano è stato presentato in una conferenza sulle prassi italiane e tedesche.

Con Boldrini hanno relazionato, in rappresentanza di Unife, Tiziana Bellini (Delegata alla Didattica per l'Area Bio medica), Roberto Manfredini (Direttore Dipartimento Scienze Mediche), Michele Rubbini (Docente Dipartimento di Morfologia, Chirurgia e Medicina Sperimentale) e Fulvia Signani (Psicologa Ausl e Docente Unife).

Soddisfatta Paola Boldrini che, in accordo con la Conferenza nazionale permanente dei presidi di corso di laurea in Medicina e Chirurgia riunitasi lo scorso autunno, si sia decisa la partenza per l'orientamento al genere nell'anno accademico 2017-2018 (non sotto forma di cattedra, ma di contenuti in almeno un insegnamento).

Supporto alla didattica in presenza per gli studenti

Supporto alla didattica on-line per l’offerta post-Laurea

   Università degli Studi di Ferrara
   Direttore: Prof. Livio Zerbini
Via Scienze 27/B, 44121 Ferrara
Info: sea@unife.it
Seguici
Twitter Facebook YouTube